International Design Awards 2020

Nel 2015, Victoria + Albert Baths ha lanciato i suoi primi International Design Awards. Ora il contest ha cadenza biennale ed è aperto ad architetti, designer e studenti di tutto il mondo.

Gli International Design Awards 2020 sono stati lanciati per il loro terzo anno nell'ottobre 2019 e hanno coinvolto architetti, designer e studenti nel tranquillo mondo del design termale e nella creazione di uno spazio bagno concettuale che ripristini, rilassi e rinvigorisca l’utente.

In totale, abbiamo ricevuto oltre 250 proposte da 17 paesi in tutto il mondo, che sono state giudicate da una giuria specializzata e competente del settore.

Il Brief:

Abbiamo invitato la comunità del design ad immergersi nel tranquillo mondo del design termale e creare un bagno ispirato alle spa. Abbiamo chiesto ai partecipanti di essere il più fantasiosi possibile con i loro progetti, nel rispetto dei seguenti criteri:

- Il design deve essere circoscritto all'interno di uno spazio di 3m x 3m

- Il design deve presentare almeno un prodotto della gamma di lavabi, vasche e accessori Victoria + Albert

- Occorre inviare il progetto insieme a due viste tra cui un rendering o uno schizzo e una planimetria, utilizzando download di prodotti 2D e 3D

La Giuria:

Il progetto vincitore avrebbe dovuto essere ricreato al Salone del Mobile di Milano nell'aprile 2020, insieme all’esposizione e premiazione del progetto dei secondi classificati provenienti da diverse aree del mondo. A causa della pandemia globale il Salone del Mobile è stato purtroppo rinviato, quindi stiamo facendo le cose in modo un pò diverso, illustrando tutti i disegni vincenti di seguito.

Continua a leggere per saperne di più sul brief di progettazione, sulla giuria e guarda i progetti vincitori e quelli dei secondi classificati.

Vincitore: Anastasia Izvolskaya, studio di design Artup Bureau

Il progetto vincitore è stato presentato da Anastasia Izvolskaya dello studio russo di architettura e design Artup Bureau.

Il design di Anastasia ruota intorno alla creazione di uno spazio all’unisono con la natura. Mosaico, calcare e gesso forniscono una consistenza variegata e un'estetica naturale, mentre i bordi arrotondati trasmettono calma e morbidezza. Lo spazio è stato progettato per sentirsi tranquilli; uno spazio homeful che permette, a chi si immerge, di ricongiungersi con sé stesso.

I Commenti della Giuria:

"C'è sinergia tra la tavolozza dei colori tenaci e i materiali e le trame naturali utilizzati nel design. Lo spazio è stato progettato per rigenerarsi e rilassarsi." - Jessica Morrison, G.A. Design

"Il designer ha attentamente considerato la disposizione di questo bagno. È uno spazio bello ma funzionale, con soluzioni di archiviazione ordinate e intelligenti." - Steve Leung, Steve Leung Design 

Secondo classificato (Europe & Asia): Andrea Benedetti, studio di design Panificio

Andrea Benedetti dello studio di design italiano Panificio ha incentrato il design su forme circolari, luce e materiali naturali. Il risultato è uno spazio che celebra l'elemento acqua; uno spazio bagno sensuale, quasi sacro.

Un taglio strutturale del tetto permette alla luce di entrare direttamente in momenti precisi della giornata e in diverse stagioni. Una grande finestra che conduce al cortile del giardino permette alla luce diffusa di illuminare il bagno con morbidezza.

I Commenti della Giuria:

“"I materiali utilizzati in questo design (legno, pietra, marmo) sono stati considerati e lavorati armoniosamente insieme. L'uso di forme circolari è piacevole alla vista e totalmente connesso al tema della serenità e del design spa.” - Sarah Kennedy, CLB Architects

Secondo Classificato (Sud America): Valéria Cox, Valéria Cox design studio

L'interior designer brasiliana Valéria Cox ha utilizzato linee semplici e simmetria per rappresentare il tema dell'equilibrio e della serenità. Per trasmettere armonia, materiali naturali come il marmo di travertino grigio pallido sono stati scelti per il pavimento e le pareti, insieme a ciottoli e trame granulosa. Nella ricerca del concetto di tranquillità, lo studio ha approfittato della luce naturale attraverso un lucernario sopra la vasca da bagno, e ha anche creato una separazione con marmo e scaffalature sfalsate disposte su diverse altezze.

I Commenti della Giuria:

“L'uso dello spazio e delle separazioni è stato abilmente considerato e applicato in questo design, con ogni area del bagno chiaramente definita. L'aggiunta delle aree lavabo “lui e lei” confermano che il designer ha messo al primo posto le esigenze e il comfort dell’utente.” - Winston Kong, Champalimaud Design

Secondo classificato (Nord America): Alexander Bahensky and Andrea Hernandeza, Florida University

Gli studenti Alexander Bahensky e Andrea Hernandeza della Florida University si sono ispirati alla pratica giapponese di Shikantaza (只管打坐) che si traduce come "Illuminazione silenziosa". I dettagli scuri e minimalisti del design contrastano con i lucernari lineari e il materiale brillante della vasca Taizu. L’utilizzo di Taizu con la sua geometria pura ha permesso di comporre un piano elegante con una forte enfasi sul posizionamento centrale. L'ispirazione viene dal Giappone; gli interni in legno shou sugi ban e i dettagli delle scale di bambù forniscono un collegamento con la natura che non si vede nella maggior parte dei bagni contemporanei.

I Commenti della Giuria:

“Questo design si distingue per la tavolozza dei colori scuri ed evidenzia i differenti livelli del progetto. L'influenza giapponese è forte e unica mentre la vasca è il vero fulcro. È un design sorprendente." - Steve Leung, Steve Leung Design

Secondo classificato (Australasia): Erica Zaino, TRCB Architects

La designer di Perth, Erica Zaino, ha realizzato questo bagno per fuggire naturalmente ed elegantemente dalle pressioni quotidiane della vita moderna. La scelta di una palette di colori leggeri permette alla luce naturale di riflettere e contribuisce al senso di relax e serenità. L'utilizzo di materiali naturali come legno e marmo permette all'utente di raggiungere una sensazione di miglioramento del proprio benessere fisico e mentale. La doccia a cascata contribuisce a creare questa sensazione di fuga nella natura. Le pareti viventi dietro gli specchi alti e stretti ricreano un’atmosfera tropicale e naturale rendendo l'intero design incredibilmente unico ed avvincente.

I Commenti della Giuria:

"Ci sono elementi unici in questo design: l'altezza del soffitto, le finestre a tutta lunghezza e il posizionamento centrale della vasca Taizu. Si sente aria fresca e brezza… e le foglie che idealmente portano via verso l'esterno" - Amy Heffernan, Wallpaper* Magazine

Per aggiornamenti e idee di design iscriviti alla nostra newsletter

La nostra newsletter offre notizie esclusive sui prodotti ed è piena di idee di design e ispirazioni.

1